7 ago – Ferreiros: Di nuovo in marcia

Io ai 100km

Mancano solo 100 km!

Ci si alza presto, per andare alla stazione degli autobus e prendere il primo autobus per Sarria (da dove riprenderemo il Cammino per gli ultimi 100km). La signorina della biglietteria è piuttosto scorbutica. Ci dice che non c’è un autobus per Sarria, e che dobbiamo andare a Ponferrada. Arrivati a Ponferrada (in autobus), scopriamo che in realtà dovevamo andare a Lugo e…dovevamo prendere l’autobus dal quale siamo scesi!! Malediciamo la bigliettaia di Leon, avrebbe potuto avvertirci, e aspettiamo l’autobus successivo per Lugo. Nel frattempo, pranziamo alla stazione degli autobus con dei panini. Finalmente saliamo sull’autobus per Lugo, e qui, cambiamo per Sarria al volo (in pratica l’autobus partiva dopo neanche 10 minuti…giusto il tempo di fare i biglietti). Arrivati a Sarria ci orientiamo all’interno della stazione e ci facciamo mettere il timbro dall’albergue locale. Ci incamminiamo (in salita) verso la nostra destinazione finale. È la seconda volta che camminiamo dopo pranzo (ricordate il primo giorno?) e siamo consapevoli che difficilmente troveremo un rifugio per dormire. Per questo, puntiamo verso Ferreiros, un posto sperduto nel nulla (in pratica, due case ad un incrocio di campagna, esattamente come gli altri borghi incontrati dopo Sarria), sperando che dei 20 posti letto, ce ne sia qualcuno libero. In pratica non facciamo soste, se non per riempire le borracce e per la foto di rito ai 100km da Santiago, insieme ad un pellegrino argentino. È il nostro primo contatto con la campagna gallega, i cui prodotti tipici sono: mucche, merda e mosche. La puzza è qualcosa di incredibile, ma dopo un po’ che si cammina, ci si fa l’abitudine e si cominciano a riconoscere le sfumature dei vari odori. Arrivati a Ferreiros (dopo un paio di passaggi “avventurosi”), scopriamo che, per colpa di un numeroso gruppo scout, l’albergue è pieno e non possiamo dormire per terra. Ci offrono una sistemazione in una casa rural (un agriturismo) molto bella, ma molto costosa (22 euro a testa!!!). La signora dell’agriturismo è ancora più scontrosa della bigliettaia, ma ci viene a prendere all’albergue e la mattina dopo ci riporterà lì. La stanza è molto bella, solo che è per due, ed è stato aggiunto un lettino per bambini. Ci dormo io, in compagnia di simpatici animaletti in pigiama stampati sulle lenzuola. Tutto sommato non siamo stanchissimi e domani si continua.

Vedi le foto del giorno (7 agosto)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Camino de Santiago 2008 e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a 7 ago – Ferreiros: Di nuovo in marcia

  1. Irene ha detto:

    Ciao, la prossima estate anche io farò il cammino di Santiago. Io volevo fare in autobus il tratto da Ponferrada a Sarria. Quindi mi confermi che devo andare a Lugo e cambiare come avevo letto in giro. Volevo sapere quanto cosa l’ autobus perchè ho sentito pareri molto diversi. Grazie mille.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...